I migliori calzini anti vesciche per il Cammino di Santiago, la via Francigena e le lunghe camminate

I migliori calzini anti vesciche per il Cammino di Santiago, la via Francigena e le lunghe camminate

Prima di illustrarvi i migliori calzini trekking da indossare durante i lunghi cammini è importante tenere in considerazione alcuni consigli pratici che sono molto utili per proteggere i piedi e per prevenire le vesciche. Tale vademecum è il risultato ottenuto dall’esperienza acquisita effettuando numerosi test.

Un primo aspetto riguarda la cura dei piedi: è opportuno tenere sempre corte le unghie per evitare che si formino vesciche al di sotto, smussando gli spigoli vivi che potrebbero, man mano che il piede si gonfia per l’affaticamento, tagliare le dita adiacenti e/o strappare i calzini.
Almeno una volta al giorno è necessario togliere le calze per lasciare traspirare i piedi.
In caso di pioggia intensa se questi rimangono a lungo bagnati, lo strato esterno della pelle tenderà ad assorbire acqua e conseguentemente a macerarsi. I piedi macerati sono pruriginosi, doloranti e a rischio di vesciche perché la pelle può abradersi dopo essersi asciugata. Per prevenire la macerazione in caso di nuova pioggia, alla sera è consigliabile massaggiare i piedi asciutti con una buona crema idratante. La riuscita migliore la si ha quando la crema ha avuto diverse ore per essere assorbita dalla pelle: non sarà invece di grande aiuto se viene applicata poco prima di mettersi in cammino.

Un secondo aspetto importante coinvolge sia il test che la pulizia dei calzini che vi accompagneranno per la via Francigena, il Cammino di Santiago o altre lunghe camminate.
E’ caldamente consigliato portare con sé dei calzini già usati e non nuovi. Infatti è fondamentale provare le calze durante gli allenamenti di preparazione così da verificarne la perfetta compatibilità con il proprio piede e la scarpa; aggiungere nello zaino uno o due paia di già usati come scorta vi eviterà invece spiacevoli imprevisti.
Anche il lavaggio è fondamentale. Sciacquare ogni giorno i calzini sia dentro che fuori con pochissimo sapone impedisce ad eventuali piccoli detriti infiltrati, come ad esempio aghi degli alberi, sabbia, terriccio e sostanze organiche di rifiuto, di graffiare la pelle.

Giunti fino a questo punto passiamo ora ad analizzare le caratteristiche fondamentali dei migliori calzini trekking anti vesciche adatti per le camminate più impegnative, come il Cammino di Santiago e la via Francigena.
Le calze più performanti devono essere:

  • stabili sul piede, grazie alla presenza di fasce elastiche anti torsione;
  • aderenti, così non fanno grinze che potrebbero provocare vesciche;
  • costruiti con una trama che impedisce l’impigliarsi di piccoli detriti;
  • prodotti con filati a basso assorbimento di acqua, così si asciugano velocemente;
  • sottili, così in caso di pioggia non si impregnano.

Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.


Altro dal blog GM

Come indossare le calze
Come indossare le calze
Pack Info
Pack Info